Informazioni pratiche su come muoversi a Napoli, sia con i mezzi pubblici (autobus, metropolitana, funicolare) che in auto, bici o taxi.

Siete appena arrivati in città e cercate di capire come muoversi a Napoli?

Napoli, capoluogo dell’omonima provincia e della regione Campania, è una la più grande città del Sud Italia e si sviluppa dalla pendici del Vesuvio fino ai Campi Flegrei.

La città di Napoli è facilmente raggiungibile con qualsiasi mezzo di trasporto. I rapidi collegamenti locali, nazionali ed internazionali sono garantiti da una buona rete di servizi.

Come muoversi a Napoli - mappa dei trasporti a Napoli

Aeroporto

L’aeroporto di Capodichino dista circa 7 km dal centro della città. Il collegamento è assicurato dal servizio Alibus, un collegamento unico e rapido senza fermate intermedie che collega senza fermate intermedie i punti principali della mobilità cittadina tra l’Aeroporto, la Stazione Ferroviaria e il Porto. ll biglietto costa 4 euro ed è possibile acquistarlo sia presso le rivendite autorizzate che a bordo senza maggiorazione.

Porto

I moli e i porti più importanti sono Molo Beverello, Calata Porta di Massa, Mergellina e Porto di Pozzuoli.

• Molo Beverello (aliscafi) e Porta di Massa (traghetti), a pochi passi da Piazza Municipio, fanno parte del porto più grande di Napoli, da qui traghetti ed aliscafi consentono ad automezzi e passeggeri di imbarcarsi per Ischia, Procida e Capri.
• Stazione Marittima, (molo Angioino) ospita il nuovo terminal crocieristico.
• Porto di Mergellina – il porto è abbastanza piccolo ma è attraversato da un gran numero di aliscafi per Ischia e Capri.
• Porto di Pozzuoli poco a Nord di Napoli, ben collegato con il centro di napoli, traghetti per Ischia, Procida e Casamicciola.

Muoversi in bici (servizio al momento sospeso)

La bicletta è un valido mezzo di trasporto a Napoli, soprattutto nel centro storico chiuso al traffico automobilistico. La città è dotata di una ampia rete di piste ciclabili. Se non hai con te la tua bicicletta c’è il servizio di bike sharing.

Muoversi in Auto

Guidare a Napoli non è molto semplice per chi non vi è abituato, perché le strade sono strette, le salite ripide ed il traffico caotico. Buona parte del centro storico è in Zona a Traffico Limitato. Entrarvi senza averne diritto comporta pesanti sanzioni.Se è proprio necessario circolare con mezzi propri potete parcheggiare all’interno delle strisce blu, le tariffe e gli orari variano secondo la zona o meglio scegliere un parcheggio coperto.

Muoversi in Taxi

Ci sono varie compagnie di taxi a Napoli e trovare uno disponibile è facile. Il sistema tariffario comunale del servizio taxi prevede la tariffa ordinaria a tassametro, e un sistema di tariffe predeterminate, a richiesta dell’utente, da applicare su percorsi già predefiniti.

Entrambi i due tariffari (tariffe a tassametro e tariffe predeterminate) devono essere esposti obbligatoriamente all’interno dell’autovettura in modo ben visibile per consentire all’utente di scegliere liberamente, prima dell’inizio della corsa, uno dei due sistemi tariffari a seconda del percorso richiesto.

Assolutamente non salire su di un Taxi abusivo: auto senza nessuna insegna o autorizzazione del comune.

Muoversi con i servizi di trasporto pubblico

La rete di trasporto con mezzi pubblici, pullman, metropolitana e treni locali è molto sviluppata e ben funzionante, si può viaggiare comodamente e velocemente in tutta Napoli e periferia.

Metropolitana linea 1 (ANM) – detta anche “Metrò dell’Arte”, collega la stazione centrale con i quartieri “alti” della città, fino a raggiungere la zona periferica (piscina);
Metropolitana linea 2 (Trenitalia) – gestita da Trenitalia e collega la stazione centrale con diverse zone della città fino a pozzuoli;
Metropolitana Linea 6 (ANM) –  è la linea più recente del sistema metropolitano partenopeo, attualmente dispone di 4 stazioni tra Fuorigrotta e Mergellina. E’ previsto il prolungamento da Mergellina a Piazza Municipio attraversando la pregiata zona di Chiaia e si innesterà nella stazione della Linea 1 ai piedi del Maschio Angioino.
Cumana e Circumflegrea (EAV) – queste due storiche ferrovie collegano il cuore di Napoli (stazione di Montesanto) con i comuni ad ovest della città (attraversando i territori di Pozzuoli, Bacoli, Quarto e Giugliano)

Circumvesuviana (EAV) –  i treni, dal terminal di Napoli-Corso Garibaldi, si spingono verso sud e est, giungendo fino alle province di Salerno e Avellino, servendo i popolosi comuni vesuviani, l’area del nolano, nonché la penisola sorrentina e la frequentatissima Pompei.

Funicolare (ANM) – 4 linee collegano la zona collinare con il centro cittadino : Le funicolari Centrale, di Chiaia e di Montesanto servono il quartiere Vomero, mentre quella di Mergellina funge da collegamento tra Posillipo e il mare.

Biglietto Corsa Semplice – ANM – €1,00 – Vale per una sola corsa.
Biglietto Corsa Semplice – Trenitalia/EAV- €1,50 – Vale per una sola corsa.
Biglietto TIC – ANM/Trenitalia/EAV – €1,50 – Dura 90 minuti a partire dalla prima validazione, numero illimitato di corse sul servizio urbano
Biglietto Giornaliero – ANM – €3,50 – Vale fino alle ore 24:00 del giorno di convalida, numero illimitato di corse sul servizio urbano

Napoli Sightseeing – Il bus rosso a due piani più famoso del mondo ti porterà alla scoperta dei luoghi belli e suggestivi di Napoli. Tre tour cittadini a disposizione che, grazie alla comoda e conveniente formula hop on hop off, consentono di scendere, effettuare una visita e risalire, per continuare il viaggio, sulla corsa successiva.

Tutte le linee partono dal centro di Napoli, dalla Piazza antistante il Maschio Angioino, dove si possono acquistare anche i biglietti. Il biglietto costa 22 € e vale 24 ore per tutte le linee.
Linea A – I luoghi dell’Arte, Attivo tutto l’anno
Linea B – Le vedute del Golfo, Attivo tutto l’anno
Linea C – San Martino, Attivo da Aprile a Novembre