Tra le tantissime specialità tipiche di Napoli oggi vi parliamo del calzone napoletano, ‘O cazone ‘mbuttunat, come si dice a Napoli, una gustosa pizza imbottita. (Foto Pizza Madre)



La ricetta tradizionale verace prevede la cottura nel forno a legna, ma si prepara anche friggendolo in abbondante olio, dando luogo alla famosa pizza fritta napoletana.

Il calzone ripieno classico, vera prelibatezza della tradizione napoletana dalla storia antica, è un parente stretto della pizza. In origine, infatti, era una pizza (margherita) ripiegata a forma di mezzaluna e farcita con diversi ingredienti avanzati della cucina povera: cicoli, ricotta, salame (di tipo Napoli), pepe nero macinato e a volte anche macchiato di pomodoro. Oggi oltre alla ricetta originale esistono delle varianti con ripieno di mozzarella, basilico, pomodoro e altri salumi.

Calzone Napoletano

Foto Facebook Pane & Pomodoro

Le sue origini risalgono al lontano ‘800 e si è subito affermato come cibo del popolo. Oggi, come allora, il calzone rappresenta il punto di forza di rosticcerie, pizzerie e bar napoletani, uno sfizio irresistibile che, oltre ad essere un invitante spuntino, può essere tranquillamente un sostanzioso pasto completo.

Il nome “calzone”, anche chiamato “ripieno”, potrebbe far pensare ad un legame con i pantaloni, ma in realtà la parola sta proprio per “grande calza”, ricca di sorprese golose, un pò come quella della Befana.

La ricetta di Gino Sorbillo

Se avete un forno a legna provate a seguire la ricetta di Gino Sorbillo

Ingredienti – 160 g di acqua, 1 g di lievito fresco di birra, 7 g di sale marino, 250 g di farina 0 o anche 00. Per il ripieno – ricotta di bufala, provola, salame, pomodoro e pepe

Preparazione

  • Nella ciotola con l’acqua aggiungiamo il lievito, il sale e facciamo sciogliere. Aggiungiamo la farina e impastiamo per 10′ minimo, compattiamo il tutto e mettiamo la pagnotta in un recipiente e dopo circa 8 ore di lievitazione possiamo procedere.
  • Stendiamo la pagnotta ottenendo la classica forma tonda. Stendiamo la ricotta lavorata, aggiungiamo la provola e il salame a dadini, un cucchiaio di pomodoro e un pizzico di pepe.
  • Chiudiamo la pizza in due e otteniamo un grande calzone. Sigilliamo i bordi con dei pugni.
  • Disponiamolo in una teglia di 33 cm di diametro foderata con carta forno e diamo dei pizzicotti per rompere un po la superficie. Completiamo con un velo di pomodoro e pepe.
  • Mettiamo in forno per circa 14′ al massimo della potenza del forno di casa. Aggiungiamo il basilico.