Dopo due distinte campagne di scavo apre al pubblico la Villa Romana di Positano. Un’antica costruzione del I secolo d.C. sepolta dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.c.. La stessa eruzione che distrusse Pompei ed Ercolano.

La Villa Romana di Positano, una meraviglia archeologica nel cuore della costiera Amalfitana, è finalmente aperto e visitabile dal pubblico dal 18 Luglio del 2018.



Sconosciuta fino a pochi anni fa, la Villa Romana fu scoperta nel 2003 a ben 11 metri di profondità al di sotto della Chiesa di Santa Maria dell’Assunta, proprio nel centro di Positano. I lavori di scavo, finiti nel 2017, hanno permesso di realizzare un percorso sotterraneo con passerelle e impianto di illuminazione.

Per portare alla luce questo gioiello c’è voluta la sinergica cooperazione tra Soprintendenza, Comune e Parrocchia ma anche la sapiente esperienza di esperti del settore.

I reperti della Villa Romana di Positano sono inseriti nel percorso del MAR-Museo Archeologico Romano di Positano.

Villa Romana di Positano, il percorso di visita

Villa Romana di Positano 1

Il percorso di visita, accessibile anche alle persone con disabilità, parte dall’ingresso del MAR ( Museo Archeologico Romano di Positano).

Si scende prima nell’ambiente della cripta Superiore, risalente al XVI-XVII secolo. Qui è allestito lo spazio museale del MAR con l’esposizione degli oggetti rinvenuti nelle differenti campagne di scavo. Si passa poi alla visita di quelli che sono sedili in muratura per l’essiccazione dei monaci del convento benedettino, un tempo annesso alla chiesa. A pochi passi si trova poi la Cripta Medievale. Un ambiente molto più spartano che si pensa fosse originariamente usato con scopo liturgico.

Continuando a scendere si arriva al magnifico triclinium, che si ammira dall’alto di una passerella di vetro e acciaio. Un vero e proprio salone di rappresentanza di circa 35 metri quadrati, con pareti alte 5 metri dipinte con colori vivaci e decorate con stucchi tridimensionali di amorini, sirene, eleganti pavoni, uccelli e serpenti marini.

Villa Romana di Positano 2

Come in una grandiosa scenografia, si ammirano finti tendaggi, dietro i quali si alternano rappresentazioni della villa stessa, con terrazze, scale, finestre e porte.

L’ ambiente, a 11 metri di profondità, era probabilmente una delle sale da pranzo al piano terra della villa che doveva essere a più piani, come si deduce dalle tracce di travi e murature superiori. La sua costruzione viene fatta risalire tra il I secolo avanti Cristo e il I secolo dopo Cristo.

Per ora, questo ambiente situato sotto la cripta della chiesa, è l’unica zona visibile della villa, ma sono previste ulteriori campagne di scavo che sicuramente ci regaleranno altre sorprese.

Come visitare la Villa Romana di Positano

Indirizzo: Piazza Flavio Gioia, 7 – 84017 Positano (SA)
Orari di apertura: Lunedì alla domenica – 1° Aprile al 31 Ottobre 09.00 / 21.00; 1° Novembre al 30 Marzo dalle 10.00 alle 16.00.
Costi: 15,00 euro.
Maggiori informazioni: Comune di Positano telefono 3312085821.