Il Battistero Paleocristiano di Santa Maria Maggiore a Nocera Superiore, detto anche “La Rotonda”, si lascia scoprire in tutta la sua bellezza. (Foto di copertina @Mariangela Sapere)

Un edificio religioso antichissimo, costruito probabilmente nella seconda metà del VI secolo d.C., con funzione di Battistero.

Lo testimonia l’enorme vasca battesimale per il rito ad immersione; probabilmente era parte di un complesso di culto più ampio di cui facevano parte una Basilica ed un Campanile oggi scomparsi.



Malgrado i diversi rimaneggiamenti avvenuti nei secoli, il Battistero è riuscito tuttavia a mantenere intatto tutto il suo fascino e la sua bellezza. Leggi anche Complesso Basilicale di Cimitile a Nola (Napoli).

Il Battistero

L’interno, a tre metri sotto l’attuale livello stradale, è a pianta circolare. Un doppio giro di 30 snelle colonne con capitelli corinzi ed arabeschi su cui poggia una grandiosa cupola, cilindrica all’esterno, ovoidale all’interno.

Le colonne del giro esterno sono di marmo cipollino ed uguali tra loro; le interne sono di varia natura (granito bigio, travertino, alabastro orientale, giallo antico).

Battistero Santa Maria Maggiore Nocera Superiore Foto @Rosamarianews

Tra le tante leggende legate alla vasca e soprattutto alle colonne: si dice che se si riesce a passare attraverso le 15 coppie di colonne si possa ottenere l’indulgenza plenaria.

Nel mezzo c’è un’ampia vasca battesimale, circolare all’interno e ottagonale all’esterno, decorata con croci in stile greco; è la più grande d’Italia dopo quella di S. Giovanni in Laterano a Roma. Sul parapetto, elevato di 70 centimetri dal pavimento, si scoprono 5 delle 8 colonnine del tugurium originale.

Tutti gli affreschi presenti all’interno della struttura risalgono ai secoli XIV e XV. Particolarmente interessante è la cappellina con il dipinto della Vergine seduta con il Bambino sulle ginocchia; il popolo la chiama “La Madonna di Realvalle”. Al centro della volta si può ammirare un imponente “Cristo Pantocreator“.


Foto @Gianna Sabini

Gli scavi archeologici hanno messo in luce numerosi mosaici (secolo III – IV d.C.), resti di imponenti edifici residenziali latini pre esistenti.

Battistero Paleocristiano Santa Maria Maggiore – Via Vincenzo Russo 143, 84015 Nocera Superiore SA.
E’ aperto il Lunedì – Mercoledì – Venerdì 9:30 – 12:00. Domenica 9:30 – 12:00. Il pomeriggio e di sabato su prenotazione ai numeri 081.931091 – 334.2310740.

Lo si raggiunge seguendo Via Mercato, in un percorso lungo il Parco Archeologico di Nocera, altra meraviglia dell’antica cittadina romana con le sue rovine romane.

Nocera Superiore

Nocera Superiore, l’antica Nuceria Alfaterna, viene fondata dagli Etruschi intorno alla metà del VI secolo a.C.; diventa sannitica nel V secolo a.C. ed entra nell’alleanza romana nel 307 a.C.

Presa per fame e distrutta da Annibale nel 216 a.C., risorge agli inizi del II secolo. Con il declino generale dell’impero diventa Bizantina.

La conquista longobarda nel 601 d.C. pose fine alla storia dell’antica Nuceria Alfaterna, anche se il centro continuò a essere abitato ed ebbe una storia molto più lunga.

Fonti web e bibliografiche
Parrocchia di Santa Maria Maggiore – Wikipedia.