La cittadella di Santa Chiara, con la sua Basilica ed il monastero, ha organizzato un tour guidato Giotto esce dalla clausura in programma dal 16 Giugno 2018, che guiderà i visitatori alla scoperta di quello che resto della scuola giottesca presente all’interno del complesso. Luoghi di norma chiusi al pubblico che per la prima volta, come l’evento suggerisce, usciranno fuori dalla “clausura” per essere ammirati nella loro storica bellezza.



Il Complesso di Santa Chiara, aperta al culto nel 1340, è un’icona della napoletanità, un monumento che ancora oggi, vive e si impone nel cuore di una delle città più belle del mondo.

Non tutti sanno che Giotto, tra il 1328 e il 1330 soggiornò a Napoli e dipinse la chiesa di Santa Chiara e alcune stanze del Maschio Angioino. Secondo quanto emerge dalla storia, il pittore fiorentino insieme agli artisti della sua bottega fu ospitato presso la corte Angioina su invito di re Roberto il Saggio e della regina Sancia di Maiorca. Di questo ciclo dei bellissimi affreschi di Giotto e della sua bottega napoletana, purtroppo, sopravvivono poche testimonianze.

Giotto a Santa Chiara

Durante questa visita guidata i visitatori potranno ammirare la sala Maria Cristina, la sala Crocifisso, il Coro delle Clarisse e il Vestibolo affrescato. Oltre che gli ultimi frammenti di affreschi in cui si è riconosciuta la mano di Giotto.

Per partecipare a questo viaggio nella conoscenza è necessaria la prenotazione. Il costo del biglietto è di 12 euro, anche se sono previsti degli sconti famiglia.

Per tutte le date, info e dettagli visitate la pagina web dedicata all’iniziativa.

La Basilica di Santa Chiara, dall’evidente stile gotico, è uno dei complessi monastici più grandi di Napoli che comprende gli scavi archeologici in cui sorge il Museo dell’Opera, quattro chiostri monumentali.

Complesso Monumentale di Santa Chiara

Indirizzo: Via S. Chiara, 49, 80134 Napoli, Italia
Orari Standard: 9:30 17:30 Lunedi-Sabato – 10:00 14:30 Domenica e Festivi