I muri e le mura della città di Napoli diventeranno personaggi e palcoscenico del Maggio dei Monumenti 2022; la rassegna che da circa trent’anni fa conoscere a napoletani e turisti le bellezze della città partenopea.

La XXVIII edizione del Maggio dei Monumenti si svolge dal 13 maggio fino al 12 giugno 2022 con un ricco cartellone costruito intorno a Muraria; il festival di street art promosso dal Comune di Napoli e con il finanziamento della Città Metropolitana.



Il programma del Maggio dei Monumenti 2022

Fedele alla sua vocazione il Maggio dei Monumenti di Napoli combina aperture straordinarie con visite guidate di luoghi generalmente chiusi al pubblico, proiezioni cinematografiche nel sottosuolo, teatro di strada e passeggiate tematiche.

Il calendario del Maggio dei Monumenti 2022 è suddiviso in sei sezioni: Parlare ai muri; Dipingere i muri; Guardare i muri; Aprire i muri; Attraversare i muri; allargare i muri. Scarica il Calendario del Maggio dei Monumenti 2022.

Maggio dei Monumenti 2022

L’attenzione della XXVIII edizione è rivolta ai tanti monumenti ubicati fuori dal centro storico come la chiesa di Sant’Anna alle Paludi in corso Arnaldo Lucci, il Complesso archeologico di Carminiello ai Mannesi a Forcella, la chiesa e l’ipogeo di dei SS. Cosma e Damiano a Secondigliano e la chiesa di Santa Maria Incoronata in Via Medina.

Tra le numerose iniziative, disseminate nelle dieci Municipalità, segnaliamo che le mura di Santa Chiara prenderanno vita grazie ai tableaux vivants della compagnia Teatri35, che metterà in scena Caravaggio; mentre la Torre dell’orologio di Riccardo Dalisi sarà al centro di una performance curata dall’Archivio Dalisi.

Ospiti del Maggio anche street artist internazionali come Jorit e la giovane Trisha che renderanno omaggio a Fabrizio De Andrè. Il volto del cantautore genovese prenderà vita su una vasta superficie muraria di via Labriola a Scampia. Anche Zevs realizzerà un’originale installazione utilizzando una facciata dell’istituto “Marie Curie” di via Argine.

Il cinema sarà protagonista con le proiezioni sotterranee nella Galleria Borbonica del documentario Cave of forgotten dreams dedicato da Werner Herzog all’arte rupestre.

Tra gli eventi speciali segnaliamo: il 24 Maggio Mimmo Borrelli renderà omaggio a Eduardo De Filippo con un reading nella chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco; il 10 giugno in piazza Municipio l’Orchestra di Piazza Vittorio si esibirà nell’ambito delle celebrazioni peer l’anniversario della fondazione dell’Università Federico II.