L’ordine dei Frati Predicatori di San Domenico Maggiore, uno dei monumenti più importanti della città di Napol, ha dato vita al DOMA – Museo dell’Opera San Domenico Maggiore, una suggestiva esperienza che attraversa 8 secoli tra arte, storia, cultura e fede.



Un itinerario affascinante ed unico, arricchito dall’apertura alle visite della cripta annessa alla Cappella del Rosario appartenuta alla potente famiglia dei Carafa di Roccella, un ambiente sotterraneo mai reso accessibile fino ad oggi, dov’è ancora al suo posto la terra santa usata per il rito della doppia sepoltura.

Sacrestia di San Domenico Maggiore

Due i percorsi proposti

Il percorso museale standard, con visita guidata, comprende la Sagrestia, le Arche Aragonesi, la Sala degli Arredi Sacri con la Collezione di abiti del XVI secolo e il Salvator Mundi della scuola di Leonardo da Vinci.

Il percorso museale completo, con visita guidata, culmina con la visita al Corridoio e alla Cella di San Tommaso d’Aquino e, quando possibile, alla Sala del Capitolo e ai Refettori.

Sita lungo il decumano inferiore nell’omonima piazza, la Chiesa di San Domenico Maggiore ha origini gotiche ma presenta oggi una struttura dall’aspetto per lo più barocco, regalatogli a seguito del più importante intervento di restaurazione ad opera di Vaccaro.

Sala Arredi Sacri di San Domenico Maggiore

I Re aragonesi fecero di San Domenico Maggiore la loro sede di sepoltura, un vero e proprio pantheon dinastico, e dove tuttora è possibile ammirarne le Arche Aragonesi contenenti i corpi di Re e principi aragonesi e di altri nobili deceduti dalla seconda metà del XV a tutto il XVI secolo. Fra i corpi era presente anche quello di re Alfonso V d’Aragona, morto nel 1458, le cui spoglie furono però traslate nel 1666 in Spagna. La sua arca, ormai vuota, è sormontata da un ritratto del re risalente al secolo XVII.

La Sala degli Arredi Sacri colpisce il visitatore con gli abiti originali indossati dai reali e altre importanti opere d’arte, come l’enigmatico Salvator Mundi di scuola leonardesca. E naturalmente la cella di Tommaso d’Aquino, all’interno della quale passò parte della sua vita, col prodigioso Crocifisso ligneo del XIII secolo.

DOMA San Domenico Maggiore

Dove – Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore Napoli
Orari – Lun-Ven: 10.00/13.00 | 16.00/18.00 – Sab-Dom: 9.30/18.30
Prezzo – intero 5.00 euro, ridotto 3.00 euro
Info e prenotazioni: 333 8638997