Il palio del Pennone a Mare 2018 è ormai prossimo. Una gara di abilità che si svolge ogni anno sul molo Caligoliano di Pozzuoli, poco distante dalla Darsena, ai piedi del Rione Terra di fronte al borgo dei pescatori. Sarà uno spettacolo da non perdere davvero suggestivo a pochi chilometri da Napoli.



Tante saranno le persone che giungeranno nel centro storico di Pozzuoli per partecipare alla festa popolare Il Pennone a Mare – Palo di Sapone, un evento legato alla devozione dei pescatori puteolani per la Madonna Assunta, protettrice della gente di mare.

L’appuntamento con il tradizionale evento folcloristico Puteolano si svolgerà Domenica 26 agosto 2018, alle ore 16, al Molo Caligoliano con la partecipazione dei pescatori locali. La festa generalmente si svolge a Ferragosto, ma quest’anno è stato spostato per i tragici eventi di Genova.

Porticciolo dei Pescatori Pozzuoli

Nella chiesa dell’Assunta a Mare (ore 15:30), nella caratteristica Darsena dei pescatori, ci sarà la benedizione dei pescatori, mentre a fine gara si terrà la messa con i vincitori e tutti i partecipanti. Come è consuetudine, dopo la Santa Messa, la statua ottocentesca della Madonna sarà portata in processione per le vie del centro storico.

La serata continuerà con la degustazione gratuita delle eccellenze campane aderenti al progetto Terra Viva (ore 20) e il concerto di Luigi Libra (ore 21), che vedrà anche la partecipazione di Angelo Di Gennaro, in piazza a Mare. Infine lo spettacolo dei fuochi pirotecnici dal Molo Caligoliano (ore 23).

Palio del Pennone a mare, Pozzuoli

Credits: Paola Visone/Olycom

Le regole – La gara del Pennone (albero maestro delle imbarcazioni) a mare è una versione marinara dell’albero della cuccagna. I partecipanti, camminando sul palo di legno insaponato, sistemato obliquamente sulla banchina e sporgente verso il mare, tenteranno di afferrare tre bandierine poste in cima al pennone, ciascuna è l’equivalente di un premio. L’impresa non è semplice, è più probabile assistere a clamorosi e divertenti scivoloni a mare che alla conquista delle bandierine.