Dopo la fase di chiusura forzata dovuta all’emergenza Coronavirus, gli Scavi di Pompei sono finalmente pronti a una riapertura in sicurezza in due fasi.

Un’apertura resa possibile grazie al supporto della tecnologia che permetterà di organizzare e monitorare i flussi.



Le modalità di accesso

Si parte il 26 maggio con una prima fase di due settimane che consentirà una passeggiata lungo le strade della città antica di Pompei; i visitatori seguiranno un percorso a senso unico nel rispetto delle misure di distanziamento sociale.

Ci sarà un solo ingresso e sarà quello di Piazza Anfiteatro, mentre per uscire si dovrà utilizzare Piazza Esedra o Porta Marina.

Astrea - Visita guidata agli Scavi di Pompei

Dal 9 giugno seguirà una seconda fase che permetterà l’apertura di alcune aree inedite del parco archeologico dotate di ingresso e uscita separate.

Due gli itinerari accessibili dagli ingressi di Porta Marina e Piazza Anfiteatro, con la apertura di ulteriori spazi inediti e domus.

Per incentivare i visitatori a tornare ad ammirare gli Scavi, durante la prima fase (fino all’8 giugno) si è pensato anche ad un ticket di ingresso a un prezzo agevolato di 5€; sarà acquistabile esclusivamente on-line sul sito www.ticketone.it.

Gli orari di visita saranno i seguenti: 9,00-19,00 (ultimo ingresso 17,30), con un giorno di chiusura settimanale il lunedì.

L’accesso al sito archeologico sarà possibile ogni 15 minuti con un massimo di 40 persone per turno. Si potrà prenotare anche un servizio di visita guidata.

Casa dei Vettii - Scavi di Pompei Casa dei Vetti

Le visite avverranno nel pieno rispetto delle misure di distanziamento previste dal Comitato Tecnico Scientifco, anche con il supporto di segnaletica direzionale appositamente installata dal Parco.

Saranno garantiti dispenser di gel igienizzante all’ingresso e presso i servizi igienici a disposizione dei visitatori.

I visitatori saranno sottoposti, all’arrivo, a misurazione della temperatura mediante termoscanner e dovranno indossare la mascherina obbligatoriamente anche durante tutta la presenza nel sito, oltre rispettare la distanza fisica di 1 m all’aperto e 1,50 al chiuso, nel sito e al suo esterno.

Maggiori informazioni – Parco Archeologico di Pompei