La Mozzarella in carrozza, un nome che rievoca qualcosa di elegante e nobile, quasi di principesco, per un piatto tanto gustoso quanto semplice da preparare.

Un piatto storico e un antipasto di sicuro effetto nato all’inizio dell’Ottocento come soluzione di recupero. Venne ideato, infatti, come valida alternativa per usare il pane raffermo e la mozzarella avanzata.



Cosa è la mozzarella in carrozza?

Il piatto è composto una deliziosa fetta di mozzarella rinchiusa in due fette di pane casereccio panate e fritte.

Il nome deriv, probabilmente, dal fatto che un tempo le fette di pane utilizzato erano rotonde e, una volta combinate con la mozzarella e fritte, assomigliavano alle ruote di un Carro dell’ ‘800.

Oggi molti preferiscono sostituire alle fette di pane casereccio le più comode fette rettangolari del pane in cassetta, snaturando un poco la forma originaria nonché il nome evocativo di questo piatto.

La ricetta originale prevede l’uso esclusivo di mozzarella di bufala. L’importante è che sia asciutta, oppure si può usare una mozzarella fiordilatte, che rilascia meno liquido durante la cottura (ma è meno saporita).

Nel caso in cui vogliate cimentarvi voi stessi nella sottile arte di preparare questa prelibatezza del mondo degli stuzzichini, vi proponiamo anche la sua ricetta.

La Mozzarella in Carrozza la ricetta

Ecco la ricetta per preparare la tradizionale mozzarella in carrozza

Ingredienti per 5 mozzarelle in carrozza: 10 fette di pane casereccio di forma sub-circolare, 5 fette di mozzarella di bufala, 2 uova, 25 ml di latte, farina q.b., pangrattato q.b., olio di arachidi q.b., sale a piacere.

Preparazione: Porre le fette di mozzarella, ben scolata dal siero, tra due fette di pane casereccio tagliate sottili a cui avrete già asportato la crosta esterna, i bordi del pane devono superare quelli della mozzarella.

Sbattere le uova in una ciotola capiente, aggiungendo un pizzico di sale e il latte a filo. Passare l’insieme di pane e mozzarella nella farina, quindi nelle uova sbattute con il latte e per finire nel pangrattato.

Versare l’olio di arachidi in una padella antiaderente e farlo riscaldare, immergervi quindi le mozzarelle in carrozza realizzate, fino a farle dorare da entrambi i lati. Togliere dal fuoco con un mestolo forato, lasciare scolare dall’accesso di olio ponendole su della carta assorbente.

Mangiare con le mani finché sono ancora caldi, altrimenti, quando si raffreddano, la mozzarella non sarà più filante.