Palazzo Fondi, lo storico edificio di via Medina a Napoli, riapre le sue porte dopo anni di inattività grazie ad un progetto di rigenerazione urbana. Il palazzo del ‘700, infatti, è stato concesso in affitto dall’agenzia del Demanio alla società di rigenerazione urbana Nintynine che lo gestirà come spazio espositivo, culturale e di eventi.



Il calendario degli eventi programmati (alcuni frutto di un accordo con Università Federico II e Accademia delle Belle Arti) è già molto fitto. Primo evento in programma è la mostra Poison – Il potere del veleno, che rimarrà aperta al pubblico fino al 1 luglio 2018. Una mostra naturalistica a cura del Prof Enzo Moretto che esplora tutti gli affascinanti e temuti segreti del veleno.

Quando: 14 marzo – 1 luglio 2018 – Orari: tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00
Informazioni e prenotazioni: info@medeart.eu Telefono: 081 18531231 – Sito web: su www.poison-napoli.it

Nel 2019 inizieranno, poi, i lavori che lo porteranno ad essere sede entro il 2021 della AGCOM. Fino ad allora lo storico palazzo, proprietà del Demanio, sarà in contemporanea un cantiere e un laboratorio di iniziative culturali.

Palazzo Fondi ospiterà, inoltre, tappe del Napoli Teatro Festival 2018, e diverse attività soprattutto per i giovani talenti alla ricerca di nuovi spazi per i loro progetti con diverse sale. Qui studenti e giovani imprenditori avranno la possibilità di far crescere i propri progetti professionali in un luogo dinamico e ricco di storia.

Palazzo Fondi Via Medina Napoli

Pochi conoscono questo storico palazzo storico di Napoli sito al civico 24 di via Medina, un edificio che venne costruito su una precedente struttura nella seconda metà del 700 dall’architetto Vanvitelli, che lo realizzò per il Marchese di Genzano. In seguito, la figlia del Marchese sposò il Principe di Fondi e insieme lo arricchirono di importanti opere d’arte.

La facciata di Palazzo Fondi è caratterizzata da un portale incastonato tra due colonne in marmo bianco con capitelli ionici, che sorreggono il balcone del piano superiore. All’interno del cortile si può ammirare un balcone con balaustra centrale in marmo che percorre tutta la lunghezza della facciata. Dal cortile si snoda anche la scalinata settecentesca, sempre opera del Vanvitelli, che porta ai piani superiori affrescati nell’800. Le sue sale contengono ancora gli affreschi di Giacomo del Po e Paolo De Matteis.

Negli anni Trenta del Novecento, palazzo Fondi divenne sede del partito nazionale fascista.

Palazzo Fondi di Napoli

Indirizzo: Via Medina, 24 – 80133 Napoli
Contatti:  location@palazzofondi.it
Sito web: http://www.palazzofondi.it