Il Pan – Palazzo delle Arti di Napoli, è un museo di arte contemporanea, ubicato nel settecentesco Palazzo Roccella in via dei Mille, nel cuore del centro cittadino. Un dei Musei di Napoli da non perdere se siete in visita in città.

L’edificio, di fondazione seicentesca, sorse esternamente alle mura della città come villa-masseria oltre la porta di Chiaja, nella zona dell’odierna via dei Mille. Ed è ancora lì, in tutta la sua mole, ma con l’aspetto di uno splendido palazzo nobiliare urbano per le trasformazioni che ha conosciuto tal Settecento in poi.



Palazzo delle Arti di Napoli: la storia

Palazzo delle arti Napoli - Pan

ll palazzo, costruito nel 1667 per volere del principe di San Severo Francesco Di Sangro, era destinato a diventare una villa-masseria posta fuori le mura cittadine. Venne dapprima donato dal principe di San Severo al genero Giuseppe Carafa; nel 1717  venne poi acquistato dalla famiglia Carafa, principi di Roccella e marchesi di Casteltevere. L’intento era quello di trasformarlo in una residenza nobiliare urbana.

I lavori che si protrassero per lungo tempo, almeno sino a metà dell’Ottocento quando assunse un aspetto assai simile a quello di oggi. Sempre del ‘800 è la facciata in stile neoclassico e l’aggiunta due corpi bassi destinati a botteghe. Venne aggiunto anche un patio sul giardino delle delizie.

Sottratto alla speculazione edilizia cittadina, a metà degli anni Ottanta è acquisito dal Comune di Napoli che dalla fine degli anni Novanta avvia un restauro creando un centro di documentazione per le arti contemporanea.

PAN – Museo di arte contemporanea

Il Pan – Palazzo delle Arti Napoli – (inaugurato nel marzo del 2005) sia pure fra alterne vicende, tutt’oggi prosegue la sua mission di centro di documentazione per le arti contemporanee, adibito anche a programmi di esposizione.


Mostra al PAN Joan Miró – Il linguaggio dei segni

In pratica, 6mila metri quadrati, su tre piani, completamente votati al contemporaneo. Qui ogni mese si alternano programmi di ampio respiro che spaziano dall’allestimento di esposizioni fotografiche, multimediali, cinematografiche, di pittura, scultura e di architettura, fino alla proiezione di film. Senza dimenticare conferenze, workshop e presentazioni di libri.

Al suo interno ci sono anche spazi per attività didattiche, una libreria dedicata, caffetterie e terrazze. Insomma, si tratta di uno dei luoghi più interessanti per la vita culturale e sociale della città all’ombra del Vesuvio.

L’accesso è gratis per tutti, mentre il prezzo per la visita delle mostre temporanee varia a seconda delle esposizioni.

Informazioni utili

Indirizzo: Palazzo Roccella, via dei Mille 60 – Napoli
Contatti: Tel: 0817958660 – E-mail: pan@comune.napoli.it

Orari Spazi Espositivi: da lunedi a sabato ore 9.30-19.30 – domenica e festivi ore 9.30-14.30 – martedi chiuso
Orari del Centro di Documentazione: da lunedi a venerdi ore 10.00-18.00 – martedi chiuso

Come si arriva: Metropolitana Linea 2 (Piazza Amedeo) – Funicolare via Cimarosa (Piazza Amedeo)
Autobus R3 (fino alla Riviera di Chiaia).