E’ tutto pronto a San Giuseppe Vesuviano, in provincia di Napoli, per la sedicesima Sagra della Zeppola, in programma venerdi 2 e sabato 3 marzo 2018 in piazza Elena d’Aosta. Come nelle precedenti edizioni ci sarà un ampia scelta di zeppole da assaggiare, l’importante è che abbiano tutte lo zucchero a velo sopra e l’amarena a mo’ di gioiello della corona.

Dalle ore 10:00 del mattino alle ore 22:00, i pasticceri della città vesuviana riproporranno la gustosa tradizione culinaria delle Zeppole di San Giuseppe, una succulenta e goduriosa delizia divenuta ormai simbolo della festa del papà.

Le Zeppole di San Giuseppe, Napoli

Oltre a vari eventi ci saranno anche delle particolari dimostrazioni di alta cucina in collaborazione con le scuole della città ed un ampio programma di intrattenimento per grandi e piccoli. La Sagra della Zeppola ha lo scopo di valorizzare i prodotti del territorio e di tenere sempre in risalto l’importanza della tradizione.

XVI edizione della Sagra della zeppola

  • Venerdì 2 marzo, ore 10:00: inaugurazione e dimostrazioni di alta cucina.
  • Venerdì 2 marzo, ore 20:00, in concerto: Andrea Sannino ed Edson D’Alessandro.
  • Sabato 3 marzo, ore 20:30: proiezione su maxi-schermo del big match della Serie A Tim: Napoli – Roma.




Malgrado il nome, le Zeppole non traggono le proprie origini nel comune di San Giuseppe Vesuviano ma hanno un origine conventuale, anche se non si sa precisamente in quale. C’è chi parla del convento di San Gregorio Armeno, chi di quello di Santa Patrizia, chi invece ne attribuisce la manifattura alle monache della Croce di Lucca. La prima zeppola di San Giuseppe risale comunque al 1837, ad opera del celebre gastronomo napoletano Cavalcanti.

Nella tradizione napoletana esistono due varianti di zeppole di San Giuseppe: fritte e al forno. In entrambi i casi le zeppole hanno forma circolare con un foro centrale dal diametro di 2 cm circa e sono guarnite ricoprendole di crema pasticciera con sopra delle amarene sciroppate. Ultimamente si trovano zeppole ripiene di crema gianduia e panna.