Su uno sperone roccioso del borgo marinaro di Atrani, il vicino di casa di Amalfi, sorge il Santuario di Santa Maria del Bando con la vicina Grotta di Masaniello.



Vi si arriva dopo aver percorso ben 750 gradini che portano a circa 145 metri sul livello del mare. Dopo la fatica per raggiungere la piccola terrazza naturale che accoglie la chiesetta, si può ammirare un panorama mozzafiato su Atrani, il mare cristallino e la scogliera.

Santuario di Santa Maria del Bando

Qui, in epoca repubblicana, venivano proclamati i bandi e le sentenze (da cui il nome). Una leggenda narra che la chiesa sia stata costruita come voto fatto da un bandito in procinto di esser impiccato ingiustamente, al quale la Vergine per intercessione divina rese la grazia di liberarlo. L’episodio è ritratto nell’affresco quattrocentesco che sormonta l’altare.

La chiesa, edificata tra il X e il XII secolo, è costruita direttamente sulla nuda roccia del monte Aureo, e malgrado l’uniforme colore bianco ha l’aspetto di una piccola fortezza.

Gli interventi del XVIII secolo le hanno conferito l’attuale aspetto barocco. L’interno è a navata unica (quasi quadrata) con volta a botte e con pregevoli dipinti.

L’altare maggiore è del 1886 mentre il pavimento, messo in opera nel XIX sec., è in maioliche quadrate policrome provenienti dalla Chiesa Collegiata di Santa Maria Maddalena.

Santuario di Santa Maria del Bando Atrani

Da una piccola porta accanto all’altare si accede ad una minuscola cella campanaria. Difronte alla Chiesa vi è una piccola sagrestia e accanto all’altare una piccola porta conduce alla cella campanaria.

Grotta di Masaniello

Nei pressi della Chiesa di Santa Maria del Bando si trova la “Grotta di Masaniello”.  La leggenda vuole che Tommaso Aniello de Fusco (detto Masaniello) alla guida dell’insurrezione napoletana contro gli spagnoli nel 1647, per fuggire al governo spagnolo di Napoli, si sia nascosto in questa cavità prima di essere tradito e ucciso.

A poca distanza dalla grotta è storicamente accertata la presenza della casa materna del celebre rivoluzionario.

Grotte di Masaniello Atrani

L’opera di riqualificazione del sentiero che porta alla grotta è stata realizzata dal gruppo di volontari che curano il Santuario.

Atrani, Costiera Amalfitana

Arroccato sulla roccia e a strapiombo sul mare, questo piccolo borgo di pescatori della Costiera Amalfitana vi conquisterà con tutto il suo calore. Il borgo di Atrani è caratterizzato da case bianche arroccate sulla parete rocciosa e collegate da vicoletti, scalinate e piazzette a picco sul mare. Atrani dista appena 700 metri da Amalfi.

Come arrivare ad Atrani

In Auto: Prendere l’autostrada A3 Napoli/Salerno e uscire a Vietri sul Mare. Percorrere la SS163, detta Amalfitana, che porta direttamente ad Amalfi e quindi di conseguenza all’adiacente Atrani. La città di Atrani è anche raggiungibile con l’autobus in partenza dalla stazione di Salerno o da quella di Sorrento.