Il 2018 è ormai agli sgoccioli e, come di consueto, già ci si comincia a pensare a cosa fare a Capodanno 2019 a Napoli. Il 31 dicembre, la Notte più festosa dell’anno, tutto il folklore della città partenopea si riversa nelle grandi piazze e sul lungomare per festeggiare il nuovo anno nella maniera più divertente.

Trasporti Napoli: Orari di metro, bus e funicolari per Capodanno 2018/2019



Il programma delle festività di San Silvestro iniziano, come ogni anno, in Piazza del Plebiscito con uno spettacolare live show, con cantanti chiamati a succedersi sul palco sino allo scoccare della mezzanotte. Una delle tradizioni più famose e apprezzate di Napoli per festeggiare Capodanno.

Sul palco del grande concerto ci sarà la regina della disco dance anni ’70 Amii Stewart, affiancata dall’orchestra diretta da Gerardo Di Lella, ma anche Sal Da Vinci, Franco Ricciardi, Andrea Sannino, Rocco Hunt, Ivan Granatino e tanti grandi artisti napoletani. Il media partner dell’evento sarà Radio Kiss Kiss, ad organizzare gli eventi sarà invece Italstage di Pasquale Aumenta.

Ma la festa non finisce qui, terminato il concerto, infatti, ci si spostata sul lungomare di Napoli dove verranno allestiti ben quattro palchi per ballare fino all’alba con diversi generi di musica. Dj, artisti e band emergenti romperanno il silenzio della notte con il loro talento musicale, creando un evento in cui sarà impossibile annoiarsi.

Al Borgo Marinari, ai piedi del Castel dell Ovo, ci sarà la musica degli anni ’70 e ’80; vicino alla vecchia Facoltà di Economia e Commercio, ci sarà tanta musica latino-americana.

Il Terzo palco sarà allestito all’altezza della Colonna Spezzata, in Piazza Vittoria, con musica dal vivo, animazione e cabaret e per finire alla Rotonda Diaz ci sarà musica dance.

Ma non è Capodanno senza i fuochi d’artificio. Per festeggiare il nuovo anno non c’è niente di meglio che un meraviglioso spettacolo pirotecnico, per salutare l’arrivo dell’anno nuovo con il naso all’insù. Il Lungomare partenopeo sarà infatti illuminato da tanti fuochi d’artificio e mille colori.