A chi si trova in vacanza a Capri vorrei proprio consigliare di non perdersi i Giardini di Augusto e Via Krupp, entrambi voluti da un industriale tedesco di nome Friedrich Alfred Krupp, dai quali puoi fare una fantastica fotografia sui famosi faraglioni.



I Giardini di Augusto, così ribattezzati dopo il 1918 in onore dell’imperatore romano Ottaviano Augusto, nascono nell’antica proprietà che l’industriale tedesco Friedrich Alfred Krupp acquistò nei primi anni del Novecento a ridosso della Certosa di San Giacomo per costruire la sua dimora caprese.

Capri Giardini d'Augusto

Dalla Piazzetta del centro storico bastano pochi minuti per raggiungere questo piccolo angolo di paradiso adagiato su splendide terrazze a picco sul mare, raccolto e ben curato. Nei giardini si trovano vari esemplari di fiori e piante della flora caprese, mentre pini, ginepri, palme e lecci doneranno un po’ di frescura al tuo passaggio.

A rendere davvero speciali e suggestivi i Giardini di Augusto è il panorama che si può godere dalla sue ampie terrazze fiorite: una magnifica vista a 180 gradi di Capri, dalla quale si possono ammirare alcuni dei suoi luoghi più belli come il monte Solaro, la baia di Marina Piccola, i Faraglioni e la via Krupp.

Giardini d' Augusto Capri

L’intero parco è disseminato di statue neoclassiche ma a imporsi è la stele di Lenin, che ricorda il tempo in cui l’isola di Capri fu il luogo di esilio di molti intellettuali e rivoluzionari russi, tra cui Maksim Gor’kij. Il monumento, in onore del padre della rivoluzione bolscevica, porta la firma dello scultore Giacomo Manzù.

L’entrata ai Giardini d’Augusto ha il costo di 1 euro nel mesi che vanno da Aprile (periodo di Pasqua) a Novembre.

Via Krupp – Chiunque arrivi ai Giardini di Augusto, guardando verso il basso, non può fare a meno di esclamare di meraviglia nello scorgere una strada aggrappata alla roccia che scende, piegandosi su se stessa come un nastro, fino agli scogli e alle spiaggette di Marina Piccola. Parliamo di via Krupp, un chilometro e 364 metri di sentiero di pietra, circondato dai pini e dalla macchia mediterranea. Uno spettacolo.

Via Krupp Capri

Via Krupp, inaugurata nell’aprile del 1902, venne fatta costruire da Friedrich Alfred Krupp per dare un collegamento migliore tra Marina Piccola, dove aveva la sua imbarcazione ormeggiata, e il centro di Capri, dove lui spesso soggiornava al Grand Hotel Quisisana. La progettazione e la realizzazione fu affidata all’ingegnere ed architetto napoletano Emilio Mayer.

Il percorso offre delle deviazioni, non percorribili dal pubblico, che portano alla Grotta del Castiglione e dell’Arsenale, luoghi dove l’isola mostra il suo vero volto e la natura è ancora incontaminata.

Come arrivare ai Giardini di Augusto e Via Krupp: dalla piazzetta di Capri basta seguire via Vittorio Emanuele, Via Federico Serena e proseguire per via Matteotti.