Grazie all’associazione culturale Getta La Rete è possibile partecipare a visite guidate nel Complesso Vincenziano di Napoli, nel Borgo dei Vergini, il cuore pulsante del rione Sanità.

Intitolato a San Vincenzo de’ Paoli, il Complesso Monumentale Vincenziano è un luogo ricco di testimonianze archeologiche, spirituali, architettoniche e storiche. Nasce infatti nel 1669 sui resti del convento trecentesco dei Padri Crociferi, ordine ospedaliero di origine medievale, le cui vestigia sono ancora riconoscibili nell’antica cripta.



Il convento è stato fondato da Cosimo Galilei, nipote diretto di Galileo Galilei, studioso di notevole rilievo, medico ma anche matematico e studioso di filosofia.

I tesori nascosti del Complesso dei Vincenziani

Facoltose donazioni della nobiltà napoletana, permisero ai Missionari Vincenziani di portare avanti nel ‘700, un vasto programma di ampliamenti. I lavori vennero affidati a architetti di spicco come Michelangelo Giustiniani e Luigi Vanvitelli che riconfigurarono completamente la Chiesa e la struttura del palazzo.

Cappella delle Reliquie Complesso Monumentale Vincenziano Napoli

Sono settecenteschi anche il coro in radica di noce, posto nel presbiterio, il lavamano in marmo nella sagrestia e il grande organo in legno dorato ed intagliato, di fattura napoletana del XVIII secolo.

In una suggestiva Cappella sono conservate reliquie di Santi martiri, il misterioso Quadro dell’anima dannata, accessori liturgici e paramenti sacri di fattura ottocentesca napoletana.

La Cappella delle Reliquie, di architettura vanvitelliana, è stata aperta al pubblico, per la prima volta, il 25 settembre 2016. Durante la sua sistemazione è venuta alla luce una reliquia di grande valore, un’antica ampolla del 1793 contenente il sangue di San Gennaro, patrono della città partenopea.

Chiesa del Complesso Monumentale Vincenziano Napoli

Il percorso di visita ci porta, poi, alla scoperta della Chiesa Vanvitelliana, la cui pala d’altare rappresenta San Vincenzo de’ Paoli in gloria di Francesco De Mura. Senza dimenticare il Refettorio con una maestosa tela settecentesca di Gerolamo Cenatiempo; la cosiddetta Cappella d’Estate al primo piano e per finire nella Cripta medievale del Convento dei Padri Crociferi. La Sala dell’Assunta attualmente viene utilizzata anche per concerti, convegni ed eventi.

Le visite al Complesso Monumentale Vincenziano sono possibili previo appuntamento con l’Associazione Getta la Rete. La visita prevede un contributo di 7,00€, Si consiglia di portare un foulard e maglioncino per la discesa nella Cripta medievale.

Complesso Monumentale Vincenziano Napoli

Indirizzo: Via Vergini 51, 80137 Napoli
Telefono: 346 0784370 – 347 6065947