I dinosauri tornano a popolare l’Oasi degli Astroni, la riserva naturale alle porte di Napoli. Gli animali più grandi della storia del nostro pianeta sono i protagonisti della grande e avventurosa mostra Dinosauri in carne ed ossa. Un occasione per immergersi in un passato ancora sconosciuto.



Tante le novità dell’edizione 2019, che dal 10 marzo al 10 novembre porta 30 riproduzioni di Dinosauri, c’è un percorso più semplice da affrontare e più breve, per consentire ai più piccoli di godersi l’avventura senza stancarsi.

Il filo conduttore è sempre l’alternanza delle specie animali, come per esempio i dinosauri o i grandi mammiferi della cosiddetta era glaciale, che di volta in volta hanno dominato le terre emerse, diversificandosi a partire da uno sparuto gruppo di sopravvissuti alle grandi estinzioni di massa.

Astroni, Dinosauri in Carne ed Ossa

La Riserva Naturale dello Stato Cratere degli Astroni, un polmone verde alle porte di Napoli, ha origini vulcaniche comuni a tutti i Campi Flegrei. L’intero cratere è ricoperto da una fitta vegetazione, habitat naturale di numerose specie animali che si possono incontrare visitando l’oasi e passeggiando lungo i tanti sentieri che si trovano all’interno.

Durante il regno dei Borbone è stato uno dei siti reali di caccia, dove i sovrani organizzavano battute di caccia soprattutto ai cinghiali e ai cervi.

La riserva degli Astroni ospita un bosco secolare oltre che tre specchi d’acqua, uno più esteso detto appunto grande e due molto piccoli detti Cofaniello piccolo e grande e centinaia di specie animali e vegetali.

Quando visitare Dinosauri in Carne e Ossa

Dove: via Agnano agli Astroni 468, Napoli
Quando: dal 10 marzo al 10 novembre 2019, sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 18. Nei giorni feriali la mostra apre su prenotazione di gruppi o scolaresche.
Quanto costa: Intero, 10 euro; Ridotto dai 4/18 anni & over 65 7,50 euro; Soci Wwf e soci Appi 4 euro.
Contatti e informazioni: tel. 081 5883720 –  081 18909684. Visita il Sito ufficiale dell’Evento.