La Mostra d’ Oltremare, il principale punto di riferimento congressuale di Napoli e del Mezzogiorno d’Italia, fu inaugurata a Fuorigrotta nel 1940, a ridosso dell’entrata in guerra dell’Italia sotto gli auspici di Vincenzo Tecchio e con la sapiente regia di Marcello Canino.

Il complesso venne ideato e allestito per ospitare la Triennale d’Oltremare, una manifestazione per celebrare l’espansione politica ed economica dell’Italia fascista sui mari.

Inevitabilmente, la costruzione della Mostra influenzò tutto l’ambiente urbano circostante, che, se subì la demolizione dell’antico casale agricolo di Castellana, vide però la realizzazione di un vero e proprio centro direzionale e residenziale, il cui fulcro divenne il moderno Viale Augusto, la strada di accesso alla Mostra.

Il progetto di riqualificazione e ristrutturazione della Mostra d’ Oltremare è cominciato nel Gennaio del 1999. Attualmente la sua attività si articola su tre assi principali: il parco fieristico vero e proprio con 9 Padiglioni Espositivi con varie quadrature per una superficie totale che supera i 50.000 mq, tra spazi coperti e esterni; il parco congressuale con sale da 200 a 820 persone nel Parco Congressi e sale da 36 a 1140 posti nel nuovo Palacongressi Oltremare; il  parco della cultura e del tempo libero con l’ Arena Flegrea (teatro), il WeDo-Wellness (piscina e palestra), aree parcheggio e anche un albergo quattro stelle.

Mostra d' Oltremare Fontana Esedra

Ecco gli edifici più importanti della Mostra d’Oltremare

La Fontana Esedra – Progettata nel 1938 da Carlo Cocchia e Luigi Piccinato è una location delle più suggestive dell’intero quartiere fieristico. Le sue decorazioni in maiolica, risalenti agli anni Cinquanta raffigurano vegetali e figure umane che si infittiscono man mano che si degrada verso il centro. Tra piccole cascate e fiottoli l’Esedra è uno spettacolo soprattutto di sera, quando la fontana si tinge giallo, bianco, verde e rosso.

La Torre delle Nazioni – progettata nel 1938 dall’architetto Venturino Venturi, è uno degli edifici più rappresentativi della Mostra d’Oltremare; L’edificio è costituito da un parallelepipedo a base quadrata alto 46 mt. L’interno è caratterizzato come un unico ambiente servito dal blocco ascensori e scale situato al centro. Interessante è il gioco degli sbalzi in calcestruzzo armato dei solai, all’epoca considerati arditi.

Il Cubo d’Oro – Progettato nel 1938 dagli architetti: Mario Zanetti, Luigi Racheli e Paolo Zella Melillo era l’edificio fulcro del padiglione dell’Africa Orientale. Il salone interno, che occupa tutto il volume dell’edificio, nel ’40 presentava al centro del pavimento un immenso mappamondo in mosaico, mentre le pareti erano affrescate e ricche di inscrizioni. Oggi ospita mostre d’arte e fa parte della grande offerta di location della Mostra d’Oltremare per l’organizzazione di eventi culturali a Napoli.

Principali Fiere presso la Mostra d’ Oltremare

  • BMT (Turismo)
  • Fiera del Baratto e dell’Usato (Antichità)
  • Tutto Sposi (prodotti e servizi per il matrimonio)
  • Fiera della casa (prodotti casa)
  • Comicon (fumetto)
  • Nauticsud (nautica)
  • Festa dell’Oriente
  • Vebo (bomboniere)
  • Pizza Festival (alimentari)
  • Tatoo expo (tutto sul tatuaggio)
  • Vitigno Italia (Fiera europea de vini da vitigno autoctono)

Indirizzo: Via John Fitzgerald Kennedy, 54, 80125 Napoli
Sito web ufficiale: www.mostradoltremare.it