Hai voglia di vivere il mare fuori dagli schemi? Alcune spiagge naturiste della Campania te lo permettono, offrendo un ambiente tranquillo e riservato in cui rilassarsi senza veli, luoghi il più delle volte nascosti e raggiungibili con qualche difficoltà.

Sebbene in Italia non sia una pratica diffusa il naturismo sta diventando un fenomeno che prende sempre più piede. Un vero e proprio stile di vita, che negli ultimi tempi tende a diffondersi anche in Campania.



La spiaggia del Troncone è l’unica in tutto il Sud Italia a permettere il nudo integrale. Si trova nel tratto costiero più meridionale della regione vicino Palinuro, in provincia di Salerno. Immersa nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano la spiaggia del Troncone dal 2011 è ufficialmente destinata al naturismo.

Spiaggia del Troncone

La spiaggia è costituita da tre calette: una piccola, l’altra in grado di accogliere una ventina di persone, l’ultima più grande, dove si riesce a stare anche in 150. Per arrivarci in macchina basta seguire le indicazioni stradali per Policastro e poi imboccare la superstrada per Palinuro, infine costeggiando il fiume Mingardo si incontra un bivio (Palinuro/Marina di Camerota) e qui girando a sinistra vi troverete al lido Trettrè, da qui poi arrivare alla zona naturista si deve andare a piedi passando per la spiaggia.

In penisola Sorrentina presso i bagni della Regina Giovanna, la natura predomina in tutta la sua bellezza. Il tratto riservato a chi pratica il naturismo è quello successivo al lido La Solara, sulla cui scogliera gli amanti del naturismo possono stare in totale tranquillità.

Bagni della Regina Giovanna Sorrento

Sempre in penisola Sorrentina, la spiaggia di Tordigliano rappresenta un punto di riferimento per i nudisti amanti della natura e del relax. La spiagga è una lunga distesa di ciottoli bianchi Un’ angolo di paradiso appartenente al comune di Vico Equense che si estende sulla costiera amalfitana ed è il luogo ideale per trascorrere una giornata immersi in una natura incontaminata con mare e spiaggia di qualità eccellente. È possibile accedervi soltanto attraverso un impervio sentiero collinare, per cui è poco frequentata da famiglie.

Due le spiagge naturiste nelle due isole maggiori del Golfo di Napoli. A Capri, a poca distanza da Marina Piccola e immersa in uno scenario mozzafiato, c’è la spiaggia di via Krupp. Vi si arriva seguendo la suggestiva via Krupp, voluta dal magnate tedesco dell’acciaio innamorato dell’isola, da cui ha preso il nome. A renderla luogo particolarmente amato dai nudisti è la sua posizione nascosta.

Naturismo - Spiaggia Via Krupp, Capri

Nel comune di Forio d’Ischia, invece, gli Scogli di Zaro sono una scogliera di origine lavica baciata da un mare trasparente e circondata da un bosco fitto di piante della macchia mediterranea. Per raggiungerla è necessario percorrere una stradina campestre e una zona fatta di scogli dove non è facile districarsi. Tale difficoltà rende il luogo frequentato solo da chi è in cerca di tranquillità e ama la natura incontaminata.