Forse non tutti sanno che Napoli non ha un solo Santo Protettore, ma ben 52 ed uno di essi è Santa Patrizia, anche il suo sangue, come quello del più famoso San Gennaro, è solito sciogliersi miracolosamente.



A differenza del miracolo di San Gennaro (avviene 3 volte l’anno), il miracolo di santa Patrizia è assai più frequente. Ogni martedì mattina, infatti, nella Chiesa di San Gregorio Armeno, la celebrazione delle ore 9.30 si conclude con l’esposizione del suo sangue. In molte occasioni si può assistere alla liquefazione del sangue, il fenomeno si ripete anche in occasione della ricorrenza della Santa, il 25 di agosto.

 

Santa Patrizia, reliquiario

Secondo una leggenda, un Cavaliere afflitto da enormi sofferenze, da tempo prostrato da atroci sofferenze, sia andato a pregare sulla tomba di santa Patrizia (morta cento anni prima). Quando si ritrova solo, in un eccesso di venerazione, dischiude l’urna ed estrasse un dente dalla bocca e con grande stupore dalle gengive della santa usci a fiotti sangue caldo, che venne subito raccolto e messo in due ampolle. Dente e sangue sono religiosamente custodite fino ai nostri giorni dalle Suore Crocifisse Adoratrici dell’Eucaristia, dette appunto «Patriziane».

La storia vuole che Patrizia, nipote dell’imperatore Costantino II il Grande, secoli fa giunse naufraga presso l’isoletta di Megaride, oggi Castel dell’Ovo a Napoli, dopo aver rinunciato al lusso familiare ed essersi allontanata da un matrimonio forzato. A Napoli fondò una sua comunità di preghiera e di aiuto ai bisognosi.

Chiesa di San Gregorio Armeno

Patrizia morì giovane e le sue spoglie, dopo essere state custodite a Castel dell’Ovo, nel 1864 furono traslate nella chiesa di San Gregorio Armeno, notoriamente conosciuto come Chiesa di Santa Patrizia, dove sono tuttora conservate in un’urna d’oro e d’argento ornata di gemme ed esposta ai fedeli.

Patrizia, morta il 25 Agosto del 685 d.C. e santificata nel 1625, è la Santa protettrice dei naviganti, delle partorienti, dei bisognosi e delle ragazze in cerca di marito che tutto l’anno si recano in pellegrinaggio sulla sua tomba sperando di ricevere un buon matrimonio.

Chiesa di San Gregorio Armeno

Indirizzo: Via San Gregorio Armeno 1 80138, Napoli
Orari: Lunedì/Venerdi 09-12 – Sabato/Domenica 09-13.