Il Parco Archeologico di Ercolano ritorna a vivere nel giorno della Festa della Repubblica, e sarà pronto ad accogliere i visitatori rispettando tutte le norme di sicurezza e di distanziamento sociale.

Si riparte il 2 giugno con l’orario 10,30-19.30 (ultimo ingresso ore 18,00) fino al mese di Ottobre, rispettando un giorno di chiusura settimanale – il martedì.



Le modalità di accesso

Come per il parco archeologico di Pompei, è previsto un checkpoint di controllo per la misurazione della temperatura corporea e per visionare il corretto uso della mascherina secondo le norme di sicurezza del Ministero della Salute.

I visitatori potranno accedere da entrambi gli ingressi di Corso Resina e Viale dei Papiri per fasce orarie contingentate con un massimo di 15 persone ogni 15 minuti, compresi bambini e ragazzi. Il parcheggio del Comune in Viale dei Papiri Ercolanesi è attivo.

Parco Archeologoco di Ercolano 2

Il servizio informazioni verrà svolto, presso un desk esterno; aperto anche il bookshop e completamente rinnovato il servizio audio guide che offre ad un prezzo molto conveniente l’app dedicata sul sito del Parco www.ercolano.beniculturali.it.

Nell’area archeologica si accederà attraverso la Galleria Martusciello; da qui il visitatore, attraverso un percorso circolare, potrà scoprire l’intero scavo, modulando liberamente la durata complessiva della propria visita con l’ausilio delle indicazioni fornite dal personale di vigilanza e della segnaletica.

Tariffe agevolate per accogliere i visitatori: a partire dal 2 giugno biglietto singolo 10 €; giovani tra i 18 e 25 anni biglietto 2€; gratuità e riduzioni come da normativa. Saranno permesse anche visite con guida turistica.

I biglietti sono acquistabili esclusivamente on line, a partire da lunedì 1 giugno dalle ore 12.00, sul sito www.ticketone.it.

Ercolano, Casa di Nettuno e Anfitrite

Oltre al parco archeologico i visitatori potranno accedere al Padiglione della Barca dove è esposta la barca scoperta sull’antica spiaggia e una serie di oggetti che legano a filo doppio Ercolano con il mare; è la volta poi dell’Antiquarium, con l’esposizione permanente SplendOri. Il lusso negli ornamenti a Ercolano con circa 200 oggetti preziosi appartenuti agli antichi ercolanesi.