Il museo di San Martino custodisce una delle più grandi testimonianze della storia di Napoli. Parliamo della Tavola Strozzi, la più antica “fotografia” della città del XV secolo.



La Tavola Strozzi, un olio su tavola (82×245 cm) dipinta da autore ignoto nel 1472, fu scoperta nel 1901 da Corrado Ricci nei saloni del palazzo del principe Carlo Strozzi.

Il dipinto, una veduta generale di Napoli vista dal mare, è legato a Filippo Strozzi, un mercante e banchiere fiorentino che soggiornò a Napoli per almeno venticinque anni, godendo del favore della Corona d’Aragona.

Curiosità: Secondo gli storici dell’arte la Tavola Strozzi era la spalliera di un letto disegnato da Benedetto da Maiano, architetto e scultore toscano (1442/1497).

La Tavola Strozzi

Tavola Strozzi Dettaglio

L’anonimo autore della “Tavola” mette in primo piano un lungo corteo di navi che rientrano in porto; noterete che non sono tutte uguali, si vedono vascelli, galee e altre barche.

La Napoli della Tavola Strozzi è una città compatta dominata dalle mura militari che la circondano e alcuni degli edifici più importanti, molte dei quali sono stati dipinti con adeguato realismo.

Nel complesso di strade ed edifici tipici della cittá del XV secolo sono chiaramente distinguibili l’imponente mole del Castel nuovo (più conosciuto come Maschio Angioino); la Certosa di San Martino e il Castel Sant’Elmo isolati sulla collina del Vomero; il complesso di Santa Chiara, il Duomo, il Castel Capuano e il Castel dell’Ovo.

Tavola Strozzi Napoli, dettaglio

Secondo alcuni studiosi la Tavola mette in scena il trionfo navale in onore di Lorenzo de’ Medici, andato a Napoli nel 1479, per stipulare un trattato di pace con Ferrante d’Aragona.

Secondo un’interpretazione storicamente più attendibile la Tavola “narra” del rientro trionfale della flotta aragonese dopo la vittoria riportata contro il pretendente al trono Giovanna d’Angiò, avvenuta al largo dell’isola d’ Ischia il 7 luglio 1465.

Info utili

Museo Nazionale di San Martino – Largo San Martino n.5 – Tel. 0039-0817944021
Orari: 08.30 – 19.30 (biglietteria chiusa dalle 18.30), Chiusura settimanale: mercoledì.