Oggi si parte alla scoperta di uno dei luoghi più incantati della Costiera Amalfitana: il Sentiero degli Dei; un breve trekking di circa 8 km sulla Costiera Amalfitana che va da Bomerano (Agerola) fino a Nocelle (frazione di Positano), immersi in un panorama mozzafiato in bilico tra cielo e mare. I chilometri da fare a piedi sono circa otto, ma occorrono almeno tre ore a percorrerlo. E’ un percorso che richiede passo lento, respiri profondi e silenzi.

Se si parte da Agerola si è avvantaggiati con le numerose discese e si può godere per più di metà percorso di una spettacolare vista su Capri.

Le origini del nome e le leggende che lo riguardano sono come sempre tante e diverse, ma vi racconto quella che mi è piaciuta di più: Venere, dea dell’amore, percorreva questo sentiero per arrivare al mare e salvare il suo innamorato, un marinaio (Ulisse) che le aveva fatto perdere la testa. E da allora il sentiero che percorse Venere per arrivare da lui, è diventato il sentiero degli Dei. Storia o leggenda che sia a me piace pensare agli Dei che amavano deliziarsi con panorami terreni e naturali.

Arrivarci non è per nulla complicato, un servizio autobus in partenza da Napoli o da Amalfi, che attraversando i centri di Castellammare di Stabia e Gragnano giunge direttamente a Bomerano, una frazione di Agerola. In Piazza Paolo Capasso è presente un infopoint dov’è possibile reperire tutto il materiale illustrativo necessario, compresa un’eventuale guida e soprattutto una mappa del sentiero.

Il Sentiero degi Dei

E’ difficile perdersi, un unico percorso contrassegnato da una segnaletica bianca e rossa ci guida e ogni 100 metri delle mattonelle indicano quanta strada è stata percorsa. I possibili sentieri da seguire in realtà sono due:

Il Sentiero Alto, che parte da Bomerano e termina a Santa Maria del Castello (frazione di Vico Equense), ha un livello di difficoltà maggiore anche per un’elevata escursione altimetrica: si passa infatti dai 633 metri s.l.m. di Bomerano ai 659 metri s.l.m. di Santa Maria del Castello e ai 1079 metri s.l.m. di Capo Muro.

Il Sentiero Basso, invece, è meno faticoso, essendo completamente in discesa; parte da Bomerano e termina a Nocelle prima di avventurarsi lungo i famosi 1300 scalini che portano a Positano.

Il primo sito di interesse naturalistico, provenendo da Bomerano, è la Grotta del Biscotto (524 m. s.l.m.), così denominata per la particolare conformazione geologica della roccia, che ricorda, in un certo senso, il pane biscottato di Agerola. Superata la località Colle Serra, si apre un incantevole scenario sulle isole “Li Galli”, il mitico arcipelago di isole delle Sirene ammaliatrici di Ulisse, sulla penisola Sorrentina e Capri sullo sfondo. Spingendo lo sguardo un po’ oltre colpiscono subito i Faraglioni dell’isola di Capri, Punta Penna, il Monte San Costanzo, la lunga catena dei Monti Lattari e il Monte Comune.

Il Colle è raggiungibile anche dall’antica mulattiera che sale da Praiano e che attraversa l’antico Convento di San Domenico con la Chiesa di Santa Maria a Castro, visibile dall’alto con i suoi 900 scalini.

Sentiero degli Dei, costiera amalfitana

La passeggiata prosegue passando la località LiCannati per raggiungere Nocelle. A questo punto ci troviamo di fronte ad un bivio: possiamo proseguire verso la località di Arienzo, scendendo 1500 scalini al termine dei quali potremmo concederci un bagno rinfrescante oppure proseguire verso Montepertuso per poi scendere a Positano attraverso una lunga scalinata. Continuando si può arrivare fino alla spiaggia grande di Positano.

Sentiero degli dei, consigli per percorrerlo

  • Lunghezza: 8 Km circa
  • Tempo di percorrenza: 3h (fino a Nocelle)
  • Non è consigliabile affrontare il Sentiero degli Dei in solitaria;
  • Sono assolutamente necessarie scarpe comode, lasciate a casa scarpe a suola liscia, infradito, sandaletti;
  • Il percorso è interamente esposto, non ci sono punti di riparo, sconsigliato quindi durante le ore più calde;
  • Sconsigliato a chi soffre di vertigini e ai bambini.

Come arrivare a Bomerano (Agerola) per iniziare il Sentiero degli Dei

AUTO – Se siete provvisti di mezzi propri vi consiglio di lasciare la macchina a Bomerano, dove troverete poco dopo la piazza, sulla destra, un parcheggio gratuito. Una volta arrivati a Positano potrete rifare a ritroso il Sentiero degli Dei, oppure utilizzare il traghetto per spostarvi in una località vicina, tipo Amalfi, e da lì raggiungere Agerola in autobus.

AUTOBUS – Da Napoli ci sono bus diretti, tranne la domenica, per Agerola. Da Amalfi ci sono bus diretti per Agerola tutti i giorni della settimana. Da Nocelle c’è un bus che va fino a Positano molto comodamente. Per gli orari dell’autobus SITA consultare su  http://www.sitasudtrasporti.it/orari

TRAGHETTO – Per gli orari del traghetto consultare http://www.travelmar.it/it/orari Potrebbe essere una buona soluzione fare almeno una tratta in traghetto.