Ultima Modifica il 17 Marzo 2024

Sabato 23 e domenica 24 marzo 2024 anche a Napoli e in Campania tornano le Giornate Fai di Primavera. L’evento, giunto alla sua 32esima edizione, è dedicato al patrimonio culturale e paesaggistico d’Italia.

Ai visitatori non sarà richiesto il pagamento di alcun ticket d’ingresso. Coloro che desiderano sostenere il FAI con un contributo minimo, potranno farlo direttamente sul posto.



Le Giornate Fai di Primavera sono una opportunità per scoprire luoghi solitamente inaccessibili al pubblico.

Nella sola Campania saranno circa 40 i siti visitabili, molti dei quali apriranno eccezionalmente le porte per permettere ai visitatori di scoprire ville e palazzi storici, aree archeologiche, castelli, biblioteche, collezioni d’arte e musei e chiese di grande valore architettonico o storico-artistico.

Per partecipare basta presentarsi nel luogo scelto durante gli orari di apertura indicati nella scheda descrittiva. Scopri i Siti aperti in a Napoli e in Campania.

Giornate FAI 2024: i siti da visitare a Napoli

Parco Archeologico di Liternum – Lago Patria, Napoli – (Sabato: 09:30 – 14:00 Domenica: 09:30 – 14:00). Racchiude le vestigia dell’antica colonia romana di Liternum della quale è possibile ammirare i resti del foro, le terme e tratti della vecchia via Domitiana

Villa Ferretti – Bacoli, Napoli –  (Sabato: 09:30 – 14:30 Domenica: 09:30 – 14:30). Una dimora dell’Ottocento che affaccia sul mare di Baia, ai piedi del Castello Aragonese. La villa è stata affidata, E’ oggi una sede distaccata dell’Università Federico II di Napoli dove si eseguono studi riguardanti l’archeologia subacquea e la biologia marina.

Baia di Ibernato, Punta Campanella

Baia di Iernato – Massa Lubrense, Napoli – (Sabato: 09:30 – 17:30 Domenica: 09:30 – 17:30). Un’occasione per conoscete il mito, la natura e la storia di uno dei siti più suggestivi della penisola sorrentina. La Baia di Jeranto è situata nel cuore dell’area marina protetta di Punta Campanella.

Castel Capuano – Napoli – (Sabato: 09:30 – 17:00 Domenica: 09:30 – 17:00). L’antico castello partenopeo viene eretto come residenza reale nel XII secolo per volontà di Guglielmo il Malo, figlio di Ruggero il Normanno. Prende il nome dalla vicina Porta Capuana, la più grande e maestosa delle antiche porte esistenti in città.

Villa Rosebery, Parco e Palazzina Borbonica – Napoli – (Sabato: 10:00 – 16:30 Domenica: 10:00-16:30). La prestigiosa dimora borbonica di Posillipo è una delle tre residenze ufficiali del Presidente della Repubblica, per questo motivo è visitabile solo in occasioni eccezionali.

Villa Rosebery, Napoli

Chiesa di S. Raffaele Arcangelo – Pozzuoli, Napoli – (Sabato: 09:30 – 16:00 Domenica: 09:30 – 14:30). Un piccolo tesoro d’arte a ridosso del centro storico cittadino di Pozzuoli. E’ un prezioso esempio di sintesi tra architettura barocca e la linearità Rococò.

Rione Terra: Passeggiata per le vie del borgo – Pozzuoli, Napoli – (Sabato: 09:30 – 16:00 Domenica: 09:30 – 14:30). E’ il cuore antico dei Campi Flegrei con una storia millenaria che ha inizio ai tempi dell’epoca romana. Visitarlo significa fare un salto nel tempo a pochi passi da Napoli.

Quartier Generale Marina, Base Navale Marina – Napoli – (Sabato: 09:30 – 17:30 Domenica: 09:30 – 17:30). Il percorso prevede la visita alla Palazzina Comando, passaggio in Piazza d’Armi, passeggiata al Molo San Vincenzo – lato bacino di raddobbo e ingresso Accademia dell’Alto Mare.

Agri-cultura, Orto Botanico di Portici – Portici, Napoli,
Rettorato e Aula Magna Storica della Federico II – Napoli,
Torre degli Infiniti Mondi – Nola;
Cuma, la Necropoli romana della Porta Mediana – Pozzuoli;
Villa Avellino De Gimmis – Pozzuoli,
Chiesa della Santissima Annunziata – Vico Equense.

Buona Visita a Tutti.