Alcuni tra i Palazzi del centro storico di Napoli presentano storie interessanti, una tra questi è l’antico Palazzo Serra di Cassano, situato in via Monte di Dio, uno splendido esempio della maestria dell’architetto napoletano Ferdinando Sanfelice.



La sua storia inizia nella prima metà del XVIII secolo, quando l’importante famiglia nobiliare di origini genovesi dei Serra di Cassano fece erigere il proprio palazzo sulla collina di Pizzofalcone, a poca distanza dal Palazzo Reale.

Il palazzo, sede del prestigioso Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, è celebre per il suo cortile ottagonale sul quale si apre un’ imponente scalone monumentale, opera di Ferdinando Sanfelice, composto di due magnifiche scale, divise in tre rampanti, che si ricongiungono sul pianerottolo d’ingresso all’appartamento padronale.

Palazzo Serra di Cassano (scalone)

Oltre al suo indubbio valore architettonico, il Palazzo Serra di Cassano ha anche un importante valore simbolico, scaturito dalla commovente storie di Gennaro, figlio del duca Luigi Serra di Cassano e di Giulia Carafa.

Il giovane Gennaro, quando scoppia la rivoluzione partenopea del 1799 fa immediatamente propri gli ideali della neonata Repubblica Napolitana. Purtroppo per lui, dopo una strenua lotta alle truppe dell’armata sanfedista, il 20 agosto 1799, all’età di appena 27 anni, viene condannato a morte e decapitato in piazza Mercato.

Fu allora che Luigi Serra di Cassano e Giulia Carafa, genitori dell’eroe giustiziato, decisero di chiudere per sempre il portone principale della loro dimora, un segno di lutto, sicuramente, ma soprattutto una protesta silenziosa contro i Borbone che avevano strappato la giovane vita di Gennaro. A quel tempo, infatti, il portone del palazzo guardava direttamente il Palazzo Reale, non essendo ancora stata costruita la Basilica di San Francesco di Paola.

Oggi, dopo oltre due secoli, la volontà ed il dolore di due genitori vengono ancora rispettati dai napoletani ed il portone di Palazzo Serra di Cassano resta sbarrato. Da allora l’ingresso in via Monte di Dio, prima ritenuto secondario, divenne quello più utilizzato.

Visita del Palazzo Serra di Cassano

Visite guidate

L’associazione culturale Borbonica Sotterranea ha aperto le porte di Palazzo Serra di Cassano con una visita guidata integrata nel percorso la Via delle Memorie,  Serra di Cassano.

Il percorso si snoda attraverso gli ambienti più significativi dell’appartamento ducale, si potranno cosi ammirare prestigiosi dipinti di Giacinto Diano, Alessandro Tiarini e diversi affreschi religiosi attribuiti a Fabrizio Santafede, in una delle sale c’è una bellissima tela del famoso pittore calabrese Mattia Preti che raffigura Il Giudizio di Salomone.

Palazzo Serra di Cassano

Indirizzo:  Via Monte di Dio, 14 Napoli
Giorni di visita su prenotazione : dal Lunedì al venerdì solo la mattina – Costo: 12 euro
Prenotazione obbligatoria: Tel.:  +39 366 248 4151 – E-mail: mail@galleriaborbonica.com