Hai mai sentito parlare degli spaghetti alla Puveriello? Un primo piatto semplice da realizzare ma estremamente gustoso, tipico della cucina napoletana. (Foto credit – La Locanda Gesù Vecchio, Via Giovanni Paladino Napoli).



Una ricetta partenopea dal nome ingannevole. “Puveriello” non descriva dalla povertà della portata, ma il periodo in cui è nato questo piatto: il secondo dopoguerra. Un periodo difficile della nostra storia, quando moltissimi alimenti scarseggiavano in città.

Ancora una volta la proverbiale arte dell’arrangiarsi napoletana ebbe la meglio sulla miseria e la povertà. I napoletani crearono questa ricetta utilizzando ingredienti facilmente reperibili, sostanziosi e dai sapori forti.

Uova, pasta e strutto, pochi semplici ingredienti ma che, al tempo stesso, lo rendono un piatto completo e nutriente! Unica variante consentita è quella dell’olio extra vergine d’oliva al posto della sugna.

No, non è una carbonara, ne una sua imitazione, ma una ricetta con una sua identità.

Spaghetti alla PuverielloFoto credit – La Locanda Gesù Vecchio, Via Giovanni Paladino, 26 Napoli

Anche se siamo ben lontani dai tempi del dopo guerra, questo piatto torna sulle nostre tavole perchè considerato sfizioso e pratico per una cena improvvista.

La cucina napoletana, quella tradizionale, è fatta spesso di piatti “poveri” come gli spaghetti alla puttanesca, gli spaghetti alle vongole fujute, lo Scarpariello, solo per citarne alcuni.

Spaghetti alla puveriello, ricetta per due persone

Con pochi ingredienti si può realizzare un primo piatto molto gustoso.

Ingredienti per 2 persone: 4 uova, 200 g di spaghetti, 2 cucchiai di sugna, sale q.b., pepe q.b., formaggio grattugiato.

Procedimento: Mentre procedi alla cottura degli spaghetti in abbondante acqua bollente e salata, fai sciogliere la sugna in una padella e prepara 2 uova ad occhio di bue, facendo attenzione a mantenere il tuorlo non del tutto secco.

Una volta scolata la pasta, mescolala con due uova precedentemente sbattute; usa la pentola della cottura delle uova per amalgamare il tutto. Adagia sopra le uova cotte ad occhio di bue, spolvera con sale e pepe, e preparati a gustare la bontà del piatto.

Se ti va insaporisci il tutto con una spolverata di formaggio grattugiato. Il piatto è pronto Buon Appetito!