Tra Napoli, Costiera Amalfitana, Cilento e isole la costa Campana è ricca di insenature, all’interno delle quali si aprono spiagge incantevoli, sia sabbiose che rocciose, bagnate da acque cristalline.

Nel corso degli anni la Campania ha ricevuto numerose Bandiere Blu aggiudicandosi la terza posizione per le regioni più premiate. Spiagge dalle acque cristalline, sabbia bianca, scogli, vegetazione rigogliosa, regalano a questi luoghi un incanto senza pari.



Vediamo insieme quattro spiagge della Campania che dovete assolutamente visitare. Non parliamo del classico Lido con ombrelloni e sdraio; spesso sono raggiungibili solo via mare o con cammini impervi, questi approdi per amanti dei fondali marini premiano la fatica con la bellezza. Potrebbe interessarti Le spiagge di Napoli e dintorni.

Bagni di Regina Giovanna (Sorrento)

Bagni della Regina Giovanna Sorrento

Non si tratta di una vera e propria spiaggia ma di una piccola conca, nascosta tra le pareti rocciose di Punta del Capo, che accoglie una spettacolare piscina naturale. A rendere suggestivo i Bagni della Regina Giovanna è l’ arco naturale attraverso il quale l’acqua entra nell’insenatura.

La leggenda narra che la Regina Giovanna D’Angiò, sovrana di Napoli, fosse solita appartarsi qui con i suoi amanti. Tra storia, archeologia e natura, questo è uno dei luoghi più belli della Campania.

Per raggiungere questo piccolo angolo di paradiso, ben nascosto dalla stessa natura, è necessario percorrere un sentiero piuttosto impervio, con vista mozzafiato sul Golfo.

Baia di Ieranto (Massa Lubrense)

Baia di Ieranto - Sere d'estate FAI

Nel Comune di Massa Lubrense la costa Campana accoglie una delle baie più suggestive della penisola sorrentina: la baia di Ieranto. Un luogo in cui entrare in contatto con la natura

Inserita nell’area marina protetta di Punta Campanella, la splendida insenatura rocciosa fu scelta come dimora dalle sirene incontrate da Ulisse durante il suo viaggio di ritorno ad Itaca.

Da qui si gode un panorama a dir poco mozzafiato; la vista spazia dagli isolotti Li Galli fino ai Faraglioni di Capri.

Il sentiero per raggiungere il mare parte da Nerano, un pittoresco e delizioso borghetto di pescatori.

Fiordo di Furore (Costiera Amalfitana)

Spiagge della Campania: Fiordo di Furore

Non perdete una visita al Fiordo di Furore, lungo la costiera Amalfitana. La spiaggia è molto piccola, la si intravede da un ponte sulla strada che collega i paesi della Costiera Amalfitana, ma dalla bellezza seducente.

Questa incredibile spiaggetta nascosta si trova allo sbocco di un vallone a strapiombo creato dal lavoro incessante del torrente Schiato che da Agerola corre lungo la montagna fino a tuffarsi in mare. Questo luogo fu molto amato da Federico Fellini e divenne per anni il rifugio d’amore del regista Roberto Rossellini con Anna Magnani. E’ una delle tappe del Campionato Mondiale di Tuffi dalle Grandi Altezze.

Cala Bianca (Marina di Camerota)

Cala Bianca (Marina di Camerota)

Una delle più belle d’ItaliaI. ll suo nome deriva dalla bellissima distesa di sabbia mista a piccoli ciottoli bianchi che formano la spiaggia. E’ incastonata in una baia delimitata da scogliere rocciose e il mare è di un bel colore turchese e trasparente.

Raggiungerla non è facilissimo ed è probabilmente questo il motivo per cui ha conservato tutto il suo fascino. Vi si accede via Mare da Marina di Camerota (la sosta dei natanti è vietata), oppure via terra attraverso un sentiero nel quale si trovano resti di costruzioni usate in passato per essicare e cuocere la creta rossa.