La città di Napoli possiede ben 4 castelli storici, che stanno a ricordare le dominazioni che questa città ha avuto nella sua lunga e spesso travagliata storia. Luoghi misteriosi ed affascinanti siti in zone distinte della città, e con storie e origini diverse.

I castelli entrano a far parte del nostro immaginario fin dall’infanzia proiettandoci in un mondo fantastico e capace di suscitare in noi profonde emozioni.

Il più noto e caratteristico è sicuramente il Castel dell’Ovo, la cui sagoma è una prerogativa inconfondibile della città partenopea e del suo lungomare. Famoso per la leggenda che narra di un uovo nelle sue fondamenta che mantiene oltre il castello la città tutta. Si trova sull’isolotto di tufo di Megaride ed è il castello più antico della città di Napoli. Una piccola cittadella fortificata unita alla terraferma da un sottile istmo di roccia con ai suoi piedi è sorto un bellissimo Borgo Marinari.
Castel Nuovo (Maschio Angioino) Napoli

Un altro grande esempio di ingegneria il Castel Nuovo (Maschio Angioino) sovrasta la vasta Piazza Municipio al lato dei giardini del Palazzo Reale e a pochi metri dal porto. Costruito nel XIII secolo dagli Angioini l’ingresso del castello è caratterizzato dalla celebre porta d’ingresso in marmo che raffigura episodi delle lotte di Ferdinando contro Giovanni d’Angiò e i baroni ribelli.

Sulla sommità della collina del Vomero il  Castel Sant’Elmo, realizzato a metà del 1500, domina la città là dove vi era una chiesa dedicata a Sant’Erasmo. Dalla sua posizione si gode una grandiosa vista panoramica sul Golfo di Napoli. Costruito in tufo e nel tufo, ha una pianta a stella e permette di vedere dai possenti bastioni i vari angoli della città. Fu fatto costruire nel XIV secolo per volontà di Roberto d’Angiò.

I castelli di Napoli - Castel Capuano Napoli

Sicuramente meno conosciuto, ma non meno importante il Castel Capuano, è un castello di origine normanna situato allo sbocco dell’attuale via dei Tribunali e prende il nome dalla vicina Porta Capuana, uno degli antichi accessi alla città. E’ stato più volte modificato nel corso della sua storia e nel 1537 venne trasformato in palazzo di giustizia, funzione che ha svolto fino a pochi anni fa.