In occasione della festa di San Gennaro, Santo Patrono di Napoli, diversi musei napoletani aprono gratuitamente le porte a turisti e cittadini. San Gennaro e Napoli, un binomio inscindibile fatto di fede, storia e tradizione.



Per il 19 settembre 2019 alcuni dei più importanti musei e luoghi d’arte di Napoli invitano il pubblico a visitare gratuitamente le mostre in corso.

I siti visitabili gratis, elenco in aggiornamento

Sky Arte a Napoli: Villa Pignatelli

Palazzo Reale – Piazza del Plebiscito 1, 80132 Napoli
Museo Archeologico Nazionale – Piazza Museo 19, 80135 Napoli
Certosa e Museo di San Martino – Largo San Martino 5, 80129 Napoli
Castel Sant’Elmo e Museo del Novecento – Via Tito Angelini 22, 80129 Napoli
Museo Duca di Martina – Via Domenico Cimarosa 77, 80127 Napoli
Museo Pignatelli  – Riviera di Chiaia 200, Napoli

La giornata promozionale rientra nell’ambito del piano ministeriale #IoVadoAlMuseo, che prevede, in totale, ben 20 aperture gratuite all’anno per ogni sito.

Il Miracolo di San Gennaro – Si sa, il popolo napoletano è devoto a San Gennaro, il suo santo protettore, che ispira feste e celebrazioni. Tre volte l’anno, date ufficiali e solenni, San Gennaro rinnova il suo legame con Napoli e il suo sangue viene esposto di fronte a migliaia di cittadini e fedeli. E ogni volta si spera che si sciolga. Nel sabato precedente la prima domenica di maggio, il 19 settembre e il 16 dicembre, accorrono in Cappella e nel Duomo per assistere al prodigio della liquefazione.

Museo del Tesoro di San Gennaro (Napoli)

Le spoglie mortai del Santo sono conservate nel Duomo di Napoli nella meravigliosa Cappella del Tesoro di San Gennaro, che custodisce le reliquie e le ampolle con il sangue. Nel vicino Museo del Tesoro di San Gennaro si possono ammirare straordinari capolavori di oreficeria, doni di re, regine e papi e gente comune. Il museo è la più immediata e importante prova di questo amore per “Faccia Gialla, il nome con cui i partenopei chiamano il Santo dovuto alla sua statua più famosa in argento dorato.