Nell’immaginario collettivo Napoli è spesso associata al sole e al bel tempo, e diciamo la verità la città partenopea è più bella se c’è il sole. Ma ci sono comunque tante cose da fare per godersi anche una giornata di pioggia.

Napoli offre davvero tanto, si può, ad esempio, approfittare del mal tempo per visitare uno dei tanti musei della città. Tra i più importanti si annoverano il Museo archeologico nazionale di Napoli, che raccoglie il più grande patrimonio di manufatti archeologici d’Italia, il Palazzo Reale, residenza dei Borbone e infine dei Savoia; la Cappella San Severo, gioiello d’arte napoletana, che ospita anche il famoso Cristo Velato oppure Napoli Sotterranea, un percorso davvero suggestivo nel sottosuolo della città.

Napoli Sotterranea

Ma non solo musei, l’arte a Napoli si trova anche nella metropolitana. La Metropolitana dell’Arte (la linea 1), infatti, è formata da stazioni che sono vere e proprie installazioni artistiche, curate da architetti di fama mondiale. La stazione Toledo, ad esempio, è considerata la più bella al mondo. E per chi avesse già visitato questi luoghi d’arte o semplicemente ha voglia di rilassarsi? Si può optare per del sano shopping! Napoli è ricca di negozi che soddisfano tutti i gusti e tutte le tasche. Dai negozi più economici di Corso Umberto e via Roma, fino alle boutique di lusso di via Chiaia e via dei Mille, nessuno rimarrà insoddisfatto.

Dopo una mostra, oppure per una semplice pausa in attesa che spiova, potete rifugiarvi in uno dei dei suoi caffè letterari come il Caffè Gambrinus (Piazza Trieste e Trento) o Intra Moenia (Piazza Bellini). Luoghi in cui si può distrattamente gustare un cappuccino, un caffè, un aperitivo e leggere contemporaneamente un buon libro.

Gran Caffè Gambrinus Napoli

Se, invece, la pioggia vi sorprende a ora di pranzo (o di cena) non esitate fermarvi in una delle tante pizzerie del centro storico di Napoli, dal famoso da Michele, a Starita, dove la Loren interpretava una pizzaiola adultera in “L’oro di Napoli”, fino alla Pizzeria Sorbillo, senza dimenticare la Pizzeria Brandi che vanta di aver creato la margherita nel 1889.

Se non siete fan della pizza, potete trovare numerose trattorie e ristoranti che offrono piatti tipici della cucina napoletana. Nei quartieri spagnoli, ad esempio, c’è la Trattoria da Nennella, dove si può mangiare una pasta e patate davvero speciale. E a pochi passi, in via Roma, si può assaggiare un cuoppo di fritto misto all’italiana da far leccare i baffi.

Per approfondire leggi anche: