Il Comune di Napoli ha aderito anche per l’anno 2017 all’iniziativa Domenica al Museo, l’iniziativa che prevede l’apertura gratuita dei musei statali (gestiti dal MiBACT) la prima domenica di ogni mese e che, nel corso del tempo, sta incontrando sempre di più il favore del pubblico.

#domenicalmuseo è l’iniziativa voluta dal Mibact (acronimo di “Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo”) per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato.

Per la Domenica al Museo a Napoli apriranno le proprie porte gratuitamente siti di grande fascino come Castel Sant’Elmo, la Certosa di San Martino, il Museo Archeologico Nazionale, il Museo e il Parco di Capodimonte, Palazzo Reale di Napoli, il Parco di Capodimonte, Parco e Tomba di Virgilio.

Scavi di Pompei

Visite gratuite anche al sito archeologico di Ercolano. L’accesso agli scavi di Pompei è sempre gratuito ma avverrà nelle seguenti fasce orarie: dalle ore 9,00 alle ore 12.30 e dalle 14,30 in poi. Se si raggiungeranno in mattinata i 15.000 visitatori la Soprintendenza, per evitare un eccessivo sovraffollamento all’interno del sito, potrebbe chiudere l’accesso.

A Napoli sarà visitabile gratuitamente anche il Palazzo Stigliano Zevallos a via Toledo, sede delle gallerie d’Italia di Intesa San Paolo. Un vero e proprio museo cittadino che presenta oltre 120 importanti opere, con tanti capolavori riguardanti la città di Napoli dal Seicento sino ai primi anni del Novecento ed anche l’ultimo grande dipinto di Caravaggio prima di morire.

In coincidenza con gli ingressi gratuiti dei musei statali, presso lo splendido Pio Monte della Misericordia si svolgerà una visita guidata gratuita e sarà consentito l’ingresso a prezzo ridotto. Si potrà così scoprire, accompagnati da una guida esperta, una delle più importanti e antiche istituzioni benefiche napoletane.

Pio Monte della Misericordia, Napoli

Ma nella visita si potranno scoprire il capolavoro del Caravaggio “Le Sette Opere della Misericordia”,e di altri importanti autori come Luca Giordano, Fabrizio Santafede, Giovan Bernardo Azzolino, Jusepe de Ribera, Andrea Vaccaro. Sarà poi visitata anche la importante Quadreria. Il biglietto unico e ridotto per questa occasione è stato fissato a € 5,00, la prenotazione è obbligatoria.

Domenica al museo Musei statali Gratis a Napoli

Il seguente elenco – musei gestiti dal MiBACT e alcuni Musei Civici e Privati – è stato compilato sulla base delle informazioni pervenute dalle strutture periferiche competenti. Le eventuali integrazioni e variazioni saranno pubblicate sul sito del Ministero. Prima di andare chiedere informazioni ai numeri indicati

  • Castel Sant’Elmo – via Tito Angelini, 22 – Telefono: 0812294401 848800288
  • Museo & Certosa di San Martino – largo San Martino, 5 – Telefono: 0039.081.2294541
  • Complesso termale di via Terracina – Via Terracina – (su richiesta telefonica al n. 0815529002 / 3384031994)
  • Museo Archeologico Nazionale di Napoli – Piazza Museo Nazionale, 19 – Telefono: +39.081.4422149
  • Museo del Novecento – via Tito Angelini, 22 – Telefono: 0039.081.2294401
  • Museo della Ceramica Duca di Martina – via Cimarosa, 77 / via Aniello Falcone, 171 – Telefono: 0039.081.5788418
  • Museo & Parco di Capodimonte – via Miano 2 – Telefono: 0817499111 – 081749915 – 848800288
  • Palazzo Reale di Napoli – Piazza del Plebiscito, 1 – Telefono: 0815808111 081 400547 biglietteria numero verde 848800288
  • Parco e Tomba di Virgilio – Salita della grotta, 20 – Telefono: 081669390
  • Villa Floridiana – via Cimarosa, 77 / via Aniello Falcone, 171 – Telefono: 0039.081.5788418
  • Villa Pignatelli Museo & Parco – Riviera di Chiaia, 200 – Telefono: 0039.081.7612356 0039.081.669675

Domenica al museo siti statali aperti in provincia di Napoli

  • Grotta Azzurra – Accesso dal mare – Anacapri
  • Certosa di San Giacomo – Via Certosa – Capri
  • Anfiteatro Flavio – Via Nicola Terracciano, 75 – Pozzuoli
  • Tempio di Serapide – Via Serapide – Pozzuoli
  • Parco archeologico di Cuma – Via Monte di Cuma, 3 – Pozzuoli
  • Museo archeologico dei Campi Flegrei – Via Castello, 39 – Bacoli
  • Parco archeologico di Baia – Via Sella di Baia, 22 – Bacoli
  • Sacello degli Augustali – Via Miseno – Bacoli
  • Teatro romano di Miseno – Via Sacello degli Augustali – Bacoli
  • Tempio c.d. di Diana – Piazzetta Alcide De Gasperi – Bacoli
  • Antiquarium nazionale di Boscoreale – Via Settetermini, 15 – Boscoreale
  • Villa Regina – Via Settetermini, 15 – Boscoreale
  • Oplontis – Via Sepolcri – Torre Annunziata
  • Scavi di Stabiae – Via Passeggiata Archeologica – Castellammare di Stabia
  • Villa Romana c.d. Secondo Complesso – Loc. Varano – Castellammare di Stabia
  • Villa San Marco – Località Varano – Castellammare di Stabia
  • Villa di Arianna – Località Varano – Castellammare di Stabia
  • Scavi di Ercolano – Corso Resina, 187 – Ercolano
  • Scavi di Pompei – Via Villa dei Misteri, 2 – Pompei
  • Museo archeologico di Pithecusae – Villa Arbusto – Corso Angelo Rizzoli, 210 – Lacco Ameno
  • Museo storico archeologico di Nola – Via Senatore Cocozza, 2 – Nola
  • Museo archeologico della penisola sorrentina “Georges Vallet” – Via Ripa di Cassano – Piano di Sorrento

Altri siti museali aperti in Campania – Maggiori informazioni al Numero Verde del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo 800 99 11 99

Per ulteriori informazioni sui musei napoletani, dei siti archeologici, delle ville e dei parchi a cui è possibile accedere gratuitamente ogni prima domenica del mese puoi consultare il sito del Ministero dei Beni culturali al seguente link: Sito Beni culturali